Rilevati movimenti anomali nella via lattea a causa della grande nube di Magellano

La grande nube di Magellano sembra aver modificato la traiettoria del disco galattico quando è passata vicino a quest’ultimo ad una velocità di circa 327km/s, arrivando a 50 mila parsecs dal disco della galassia.

La Grande Nube di Magellano (LMC) è una galassia satellite della via lattea (o galassia nana). LMC ha una massa importante, tanto che sembra sia riuscita a influire sul movimento del nostro disco galattico, staccandolo dal centro (per capire come mai, guarda l’articolo sulla relatività generale).

Questa fluttuazione è stata registrata quando LMC è passata a 50 mila parsecs (circa 1,5×1018 Km) dalla via lattea, ad una velocità di 327 km/s. Lo studio è stato riportato sulla rivista Nature il 23 Novembre 2020, lo puoi trovare a questo link.

Immagine di LMC

Questa scoperta può essere importante, oltre che per capire i movimenti della nostra galassia, anche ai fini di una “mappa” della distribuzione di materia oscura nella via lattea: calcolando le masse coinvolte si può capire quale percentuale costituisce la massa visibile e quale quella oscura. Per farlo occorreranno ulteriori analisi sullo spettro di luce su cui gli scienziati si stanno già focalizzando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *