Una nuova mappa di GAIA sta rivoluzionando l’Astronomia

Il satellite dell’ESA GAIA ha rilasciato un nuovo modello della nostra Galassia in 3D con delle scoperte affascinanti, andiamo a scoprirle.

Il progetto GAIA ci ha promesso un modello in tre dimensioni della Via Lattea. Un progetto ambizioso che sta avendo successo: nel EDR3 (Early Data Release 3) di GAIA ci sono numeri incredibili.

La sonda ha rilevato quasi 2 miliardi di stelle e i relativi movimenti. Il team è stato quindi in grado di creare una mappa della galassia “futura”, ovvero come potrebbe apparire tra centinaia di milioni di anni.


Fuori dalla Galassia

Un particolare risultato riguarda la predizione dell’espansione della nostra Galassia, stelle incluse. I dati infatti, racchiudono l’aspetto del sistema 10 miliardi di anni fa, grazie a questo gli astronomi dell’ESA hanno trovato la disposizione delle stelle esterne e interne alla Galassia.

Le linee bianche rappresentano le varie traiettorie delle Stelle. Crediti: ESA

La traiettoria del nostro Sistema Solare

Non solo la galassia, ma le scoperte di GAIA riguardano anche il nostro sistema solare: è stato possibile misurare l’accelerazione di questo rispetto alle altre galassie più remote, il risultato, è che rispetto all'”universo”, ci muoviamo ad una velocità di 0.23 nm/s, la traiettoria viene quindi deviata rispetto al movimento della Via Lattea di 115km l’anno.


Dalle Stelle alle nubi di Magellano

Le osservazioni hanno aggiunto ben 331 312 stelle al “quartiere” del Sole (nel diametro di 100 parsec) e hanno aggiornato i modelli delle due nubi di Magellano sottolineandone le nuove strutture e ramificazioni.

La grande Nube di Magellano.

Se vuoi approfondire, ti lascio il link del sito dell’ESA in merito ai nuovi dati di GAIA: link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *