Due sonde cinesi sono state lanciate a caccia di onde gravitazionali

Il National Space Science Center cinese ha appena lanciato in orbita due sonde, con l’obbiettivo di rilevare i lampi di raggi gamma emessi nel cosmo.

Il nome del progetto è “Gravitational Wave High-energy Electromagnetic Counterpart All-sky Monitor” (GECAM), dell’Accademia delle scienze cinese. Le due sonde GECAM, di dimensioni ridotte, si trovano ai lati opposti della Terra e sono quindi in grado di analizzare il cielo in ogni parte.

Il progetto è importante perchè il suo obbiettivo è trovare le onde gravitazionali emesse dalla fusione di oggetti super massicci, come due buchi neri o stelle di neutroni. Questi grandi scontri generano lampi gamma che vengono poi studiati dal team di astronomi della missione.

In realtà, esistono già due telescopi in grado di effettuare questa rilevazione: i rilevatori della NASA Swift e Fermi riescono a trovare dei raggi gamma molto intensi nel cielo, sono però limitati poichè hanno una visione solo parziale del cosmo.

La sonda Fermi Gamma Ray space telescope

Inoltre, le due sonde statunitensi sono già ben datate: Swift è stato lanciato nel 2004 per una missione di due anni mentre Fermi avrebbe dovuto operare per massimo 10 anni dal 2008. Era proprio necessaria questa nuova missione quindi, e la Cina ha preso subito la palla al volo.

Il lancia di una delle due sonde GECAM. Autore: RENHUI

La durata della GECAM dovrebbe essere di 5 anni, con un finanziamento di 610 MLN di dollari USA.

Queste e altre informazioni le puoi trovare nell’articolo di Science del 10 dicembre 2020: Ecco il link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *