Scopriamo Titano, il grande satellite di Saturno

Titano è il più grande compagno di Saturno ed è stato studiato diverse volte per la sua costituzione rocciosa, andiamo a scoprirlo.


I Dati

DatoValoreNote
Diametro5.150 KM Maggiore di Mercurio
TipologiaRoccioso
Temperatura media-179° CelsiusPresenza di metano allo stato liquido
Scoperta 1655Astronomo Christiaan Huygens
RotazioneSincrona

Titano è un satellite roccioso, costituito da una densa atmosfera (il doppio della Terra) e da una superficie familiare poichè costituita da laghi e fiumi, a differenza della Terra però queste insenature sono di metano e non di acqua.

Le sonde

Diversi moduli hanno osservato Titano, la prima è stata la sonda Pioneer 11 e successivamente le sonde Voyager 1 e 2, Cassini e il modulo Huygens. Quest’ultimo, è stato lanciato dalla sonda Cassini sulla superficie di Titano, mostrandone le prime immagini dirette.

Immagine di Titano

I laghi di Metano

Vista la temperatura estremamente bassa, ma al tempo stesso la presenza di laghi e fiumi, gli scienziati hanno subito escluso che tali insenature possano essere create da acqua liquida. Sembra però che, come si rileva anche nell’atmosfera, la presenza di metano sia la caratteristica principale di questo Satellite.

Il metano infatti fonde a -182°, nelle zone un po’ più fredde del satellite potrebbe infatti circolare come l’acqua fa sulla Terra spiegando il motivo della presenza del liquido. (leggi l’articolo di Nature che parla dei laghi di Metano).

Non solo allo stato liquido, ma assieme all’azoto presente (95%) nell’atmosfera sono state trovate tracce di idrocarburi allo stato gassoso.

Tutto ciò ha reso questo Satellite famoso, anche grazie al cinema che lo ha pubblicizzato, ma non dimentichiamo che si tratta di un satellite ostile alla presenza di vita, almeno per come la conosciamo noi.

Se ti interessa scoprire la ricerca degli esopianeti, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *